Spoleto (Pg) – Terra, piante, animali, persone. Perseguire l'armonia di tutti questi elementi e ritrovare l'equilibrio tra esseri viventi e i luoghi che abitano. È questo lo scopo della tavola rotonda "Uomo e lupo, animali in un ambiente di relazioni virtuose" organizzata dall'Azienda agricola multifunzionale Agrileisuretime di Spoleto, in collaborazione con Cia-Agricoltori Italiani Umbria e il Comune di Spoleto, che si terrà sabato 23 novembre , a partire dalle ore 9, a Palazzo Mauri a Spoleto.
La modifica delle relazioni tra fauna selvatica e persone che abitano e tengono vive le aree rurali è ormai un dato di fatto: danni alle colture agricole, attacchi alle greggi che si traducono in ingenti perdite economiche per gli imprenditori agricoli e del settore agrituristico, incontri inaspettati che fomentano paure e generano allarme sociale. L'occhio miope vede solo uno di questi e perde la visione d'insieme. La questione, quindi, va affrontata da un punto di vista prima di tutto culturale. Da tempo Cia-Agricoltori Italiani chiede la modifica della legge sulla Caccia n.157/92, in particolare sostituendo nel testo il concetto di 'protezione' con quello di 'gestione' della fauna selvatica, con tutta una serie di modifiche che questo comporta.
Per l'Azienda agricola multifunzionale Agrileisuretime la situazione ormai fuori controllo della fauna selvatica, lupi e cinghiali in primis, va affrontata focalizzando l'attenzione sull'ambiente delle relazioni. Relazioni tra cacciatori e terra, agricoltori e fauna selvatica, consumatori e prodotti alimentari, esigenze di bilancio e normative. Ogni aspetto verrà ampiamente analizzato da relatori esperti nella mattina di sabato. Dopo il light lunch, offerto dall'Azienda Agrileisuretime, si continua con i tavoli di lavoro su ogni aspetto specifico, cercando soluzioni da proporre alle parti politiche, grazie anche alla collaborazione con il Comune di Spoleto.

Relatori:
Dr Paolo Forconi, zoologo – "Il lupo in Italia: consistenza della popolazione, evoluzione e rapporti con l'uomo"
Prof. Massimo Scandura, professore associato di zoologia presso l'Università di Sassari – "Il monitoraggio del lupo in Toscana"
Dr Duccio Berzi, forestale – "Il conflitto tra lupo e zootecnia, esperienze italiane di mitigazione del conflitto"
Dr Franco Perco, zoologo – "Quale strategia per la conservazione del lupo in Italia? Ricerca, comunicazione e democrazia"
Dr Luca Convito – Tecnico Faunistico Regione Umbria
Introduzione e conclusioni:
- Titolare Az. Agrileisuretime, Antonio Lattanzi
- Presidente Cia Umbria, Matteo Bartolini

Modera l'evento il Presidente mondiale dei Dottori Agronomi Dr Andrea Sisti.

Di seguito il link per iscriversi all'evento e partecipare all'incontro di sabato.

Invitiamo alla compilazione in modo tale da avere un'esatta percezione del numero dei partecipanti e organizzare al meglio il light lunch offerto dall'Azienda agricola Leisuretime di Spoleto:

http://www.agrileisuretime.com/lupo-e-uomo/

 

In allegato: invito

CHI SIAMO

STORIA DELLA CIA

  • Dalla CIC alla CIA
    Dalla CIC alla CIA Il 22 dicembre 1977 nasce la Confederazione Italiana Coltivatori, dall’unione di 3 organizzazioni agricole: Alleanza Nazionale dei Contadini, Federmezzadri-CGIL e Unione Coltivatori Italiani. Questo processo di unione si è concretizzato…
Questo sito fa uso di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione e per fornire funzionalità aggiuntive. Si tratta di dati del tutto anonimi, utili a scopo tecnico o statistico, e nessuno di questi dati verrà utilizzato per identificarti o per contattarti. Questo sito potrebbe fare uso di cookies di terze parti. Maggiori dettagli sono presenti sulla privacy policy. Questo sito potrebbe fare uso di cookies di profilazione. Maggiori dettagli sono presenti sulla privacy policy. Cliccando il bottone Ho capito, confermi il tuo consenso a questo sito di salvare alcuni piccoli blocchi di dati sul tuo computer. Per saperne di più su cookies e localStorage, visita il sito Garante per la protezione dei dati personali
Maggiori informazioni Ho capito